Simposio CUN San Marino 2018

Simposio CUN: sono aperte le iscrizioni ed adesioni ai due attesi Simposi di San Marino organizzati dal CUN sugli UFO giunto alla 26° edizione e sulla vita nel Cosmo, ormai ormai alla 19° edizione.
19° Simposio Mondiale sulla esplorazione dello spazio e vita nel cosmo
26° Simposio mondiale sugli oggetti volanti non identificati e fenomeni connessi

simposio cun ufo 2018

Vi ricordiamo che per prenotazioni alberghiere potete chiedere direttamente al servizio turistico San Marino 2000 al numero 0549995031 o alla mail info@sanmarino2000.sm

Sito web del CUN:  http://www.centroufologiconazionale.net/

Per fornire all’utenza un servizio migliore e per prenotare la propria adesione vi invitiamo a riempire il form qui sotto immettendo i vostri dati e selezionando i giorni di partecipazione: 19 maggio, 20 maggio o entrambi.

Il programma del simposio sullo spazio

Depliant Spazio riv. 2

Il programma del simposio sugli UFO

Depliant UFO riv. 2

 

REGISTRAZIONE  CONSIGLIATA

Il tuo nome (richiesto - max.60 caratteri)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto - max.20 caratteri)

Seleziona i giorni di prenotazione (richiesto)

Inserire numero partecipanti (richiesto)

Oggetto (Opzionale max.60 caratteri)

Il tuo messaggio (Opzionale max.4000 caratteri)

Vi ricordiamo che per prenotazioni alberghiere potete chiedere direttamente al servizio turistico San Marino 2000 al numero 0549.995031
O scrivere a info@sanmarino2000.sm

 

Il 24 marzo ufologia a convegno di Arenzano – GE

Per il giorno 24 marzo, l’ associazione FCOIAA in collaborazione con il C.U.N. (Centro Ufologico Nazionale) ha organizzato un importante convegno ad Arenzano (GE).
A 34 anni di distanza quindi dallo storico 3° convegno del CUN DEL 1984 con Hynek, Genova torna protagonista dell’ ufologia italiana.

Il convegno di ufologia dal titolo “Uomini – Dei – UFO” vedrà il susseguirsi di una serie di relatori fra i più importanti e preparati nel panorama ufologico Italiano ed internazionale. I relatori guideranno i partecipanti in un percorso formativo che toccherà varie tematiche anche importanti e spinose come: la storia dell’ uomo e la sua creazione, l’impatto sociologico di civiltà aliene e la creazione delle religioni, l’incontro con civiltà ipertecnologiche e la ricaduta nelle tecnologie terrestri attuali e future, la storia dell’ ufologia e la presa in esame di casi reali. Al termine una tavola rotonda con possibilità di effettuare domande ai presenti.

I relatori che hanno dato adesione sono (in ordine alfabetico):
Massimo Barbetta (scrittore – traduttore di geroglifici egizi),
Alfredo Benni (scrittore – coordinatore Lombardia CUN),
Vladimiro Bibolotti (Presidente del CUN),
Mauro Biglino * (scrittore – interprete biblico dall’ ebraico),
Manuel Paroletti (scrittore – socio CUN),
Giorgio Pattera (biologo – scrittore – Commissione scientifica CUN),
Roberto Pinotti (scrittore – Segretario Generale CUN),
Moreno Tambellini (scrittore – Vice Presidente CUN).

Convegno di Arenzano 24 marzo 2018 - Ufologia a convegno

Convegno di Arenzano 24 marzo 2018 – Ufologia a convegno

Il Convegno  di ufologia si terrà il giorno 24 marzo 2018 presso il Grand Hotel di Arenzano (GE)
Corso Stati Uniti 2 dalle ore 10:00 alle ore 19:30

Ingresso su iscrizione e prenotazione obbligatoria tramite questo sito a partire dal giorno 10 febbraio.
Posti disponibili: 220 a scalare. Iscrizione evento non rimborsabile. L’iscrizione all’evento darà diritto a:
– Accesso all’ evento con posto a sedere
– Iscrizione all’ associazione FCOIAA per 6 mesi
– Accesso al sito per 6 mesi
– Uno sconto del 5% praticato il giorno dell’ evento (24 marzo) sui libri a etichetta FCOIAA

DATA EVENTO 24 MARZO 2018. ISCRIZIONE E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 10 € A PERSONA

Evento passato

NOTE (*): Per correttezza desideriamo informare gli interessati che Mauro Biglino ha confermato la sua adesione al convegno, ma per motivi di salute la sua partecipazione sarà incerta fino all’ultimo giorno. Gli siamo tutti vicino e gli auguriamo una rapida e completa guarigione.

http://www.centroufologiconazionale.net/

Si invitano le persone, data la grande affluenza, a presentarsi e registrarsi dalle 9:15 del 24 marzo

Chi desidera pranzare (pranzo convegno) nella sala assieme ad alcuni dei relatori del giorno 24, può prenotarsi direttamente all’hotel confermando la sua partecipazione al numero: 010.91091 (Grand Hotel di Arenzano). Due opzioni:

1) Menu a buffet 28,00 € con pagamento diretto nella sala dei relatori.
2) Menù fisso composto da: un primo, un secondo con contorno e dessert con acqua e caffè inclusi a € 22,00 con pagamento diretto.

COME ARRIVARE:
In Auto

Direzione Genova – Ventimiglia: uscita casello Arenzano. Direzione verso mare. 2 Km si trova l’ Hotel
Direzione Ventimiglia- Genova: uscita casello Arenzano. Direzione verso mare. 2 Km si trova l’ Hotel
Non parcheggiare dentro all’ Hotel ma nei parcheggi vicini (libero e a pagamento), vedi cartina qui sotto.

In Treno

Da fuori Liguria, scendere a Genova Brignole o Genova Principe
Poi prendere Treno Locale direzione Savona – Ventimiglia, fermata Arenzano, fuori dalla stazione prendere direzione verso mare.

Scaletta definitiva (salvo cambiamenti dell’ ultima ora)

Orario Relatore Relazione Status
09:15 Registrazione partecipanti
10:00 Apertura convegno, introduzione, saluti Emilia Balbi (Responsabile Liguria)  GO
10:15 Vladimiro Bibolotti (Presidente del CUN) The Pentagon files GO
11:00 Giorgio Pattera Il misterioso “triangolo” del Golfo di La Spezia GO
11:45 Pausa
11:55 Moreno Tambellini (Vice Presidente CUN) UFO: 70 anni di presenze aliene sul territorio italiano GO
12:40 Alfredo Benni Tecnologie terrestri del futuro sempre più “aliene” GO
Pranzo
15:00 Manuel Paroletti I Presidenti americani e gli UFO GO
15:45 Massimo Barbetta Stargate egizi – La porta degli Dei GO
16:30 Pausa
16:40 Mauro Biglino Bibbia e scienza GO
17:25 Roberto Pinotti Gli UFO da ieri a domani GO
18:10 Tavola rotonda – Chiusura lavori

Sconto 5% minimo, sui libri solo per la giornata evento.
Aderiscono all’ iniziativa le seguenti case editrici con oltre 30 titoli a prezzo scontato:

FCOIAA Edizioni
Harmakis Edizioni
Peruzzo Editoriale
UNO Editori

Prezzo di copertina 19 €

Prezzo di copertina 5 €

Prezzo di copertina 19 €

 

Casi australiani dal 1977 al 1978

Casi australiani dal 1977 al 1978. Documenti originali Dipartimento della Difesa.

Un elenco relativo a casi australiani dal 1977 al 1978. Per alcuni di questi casi la natura degli oggetti volanti è definita “sconosciuta”.

 23 Gennaio 1977            1140 ore     Safety Beach Melbourne VIC       5 minuti               Luce alternata arancione/bianca a 1000piedi fra Sorrento e Portsea. Si muoveva verticalmente verso il basso e poi è scomparsa.       causa sconosciuta (vista anche 3 settimane prima dalle stesse persone nello stesso posto)
 24 Marzo 1977            1526 ore      15 miglia a Sud di Dubbo NSW      30 secondi           Grande oggetto in movimento a forma di sigaro con luce bianca brillante e pioggia di scintille davanti, fiamma didietro e associato ronzio.

causa sconosciuta

 26 giugno 1977         1710 ore                  Kingsthorpe                35 minuti      luce bianca splendente verticalmente discendente cambia altitudine e forma resta sospesa.

causa sconosciuta

 11 agosto 1977        1010 ore                 Rockhampton QLD        2 minuti      Luce brillante gialla/arancione bassa sull’orizzonte
 14 agosto 1977        1715 ore                 Rockhampton QLD        5 minuti      Come sopra- con altri colori come rosso, verde, blue, viola e bianco

causa sconosciuta – ambedue le segnalazioni dalle stesse persone

 16 Ottobre 1977      0610 ore                  Neekatharra  WA     da 3 a 5 minuti      grande oggetto sferico argentato-più piccolo oggetto rossastro luminoso partito da esso a grande velocità: entrambi sono scomparsi verso l’alto 


causa sconosciuta

 5 Novembre 1977      0430 ore              Neutral Bay  NSW     durata non fornita     Approssimativamente 8 punti circolari luminosi molto elevati si muovono da sud a nord

causa sconociuta

L’unico prospetto del 1978 a disposizione è questo pezzo di documento:

Che comunque basta già per farsi un’ idea approssimativa delle segnalazioni per quell’anno. Infatti se andate a confrontare questo prospetto con i precedenti,  c’è stato un incremento significativo degli avvistamenti.

1. Qui accluso un rapporto di avvistamento di una luce non identificata osservata dai membri dell’equipaggio dell’ Hmas Adroit. L’avvistamento è interessante poiché è stato fatto da un gruppo di membri delle forze armate e probabilmente ha più credibilità di segnalazioni di testimoni/civili.

2.Dell’ azione seguente lui si occuperà quando l’Adroit si accosterà per una permanenza prolungata il prossimo mese.

Allegati : due rapporti di avvistamenti.

1.L’ancora in posizione al momento 120S sud 12954 est una luce rossa è stata osservata a 1120301N posizione 280  distanza stimata 10nm(miglia nautiche) per 30 secondi. Ho considerato che questo forse poteva essere un ICOV e ho provveduto a intercettare. Il contatto non è stato acquisito in 30 minuti e ho iniziato a perlustrare da nord-est e nord.

2. A 1123171K in posizione  1205sud 1295  est un oggetto in posizione 285 è stato osservato da diverse persone ascendere e librarsi e affondare  all’orizzonte più volte prima di scomparire definitivamente  oltre l’orizzonte. Questo oggetto è apparso molto grande e bagnato con luci rosse e ad un certo punto è apparso di nuovo vicino alla nave posizione che potrebbe essere stimata a 10 miglia e la posizione di latitudine era 4 gradi. La luce è apparsa anche per un periodo oscillare e spegnersi. Questo fenomeno è durato diversi minuti.

3.  Le condizioni meteo in entrambe le occasioni di avvistamenti erano buoni visibilità SN M. 1/2 nube con nessuna nuvola sotto i 15 gradi di elevazione stato radar e prestazioni erano eccellenti, con echi di terra a 25 miglia e dimensioni di un motopeschereccio in rapporto a 15 NM. Nessun contatto a distanza è stato ottenuto per  questi avvistamenti.

4. Non c’è alcuna possibilità che il secondo avvistamento è stato l’impostazione della luna e io  credo a loro che è stato causato da un UFO.

5. Il personale che ha osservato il secondo avvistamento era LEUT J.D. Napier RAN SBLT I.O. Schmidt  RAN PCQMG I.Potter POCOX B. Cristensen LSETC D. Williamson LSETP G.Gillies ASOMG G. Brown ABMTPD N. Piaser ABQMG M. Townsend ABUM M. Howard.

Testimonianza di Jhon David Napier che ha compilato il modulo:

Le luci coprivano l’intero oggetto imbottito di brillanti luci rosse nessun suono è stato emesso la forma è quella mostrata.

In rapporto alla posizione degli osservatori  latitudine di 4 gradi.

Punto 11, sopra leggiamo,” 9 testimoni aggiunti vedi scheda allegata” oltre Jhon David Napier che ha compilato il modulo.

Punto 12:

In ottime condizioni radar, nessun contatto è stato acquisito per intercettare l’avvistamento. L’oggetto è apparso librarsi sopra l’orizzonte, poi è disceso all’orizzonte poi è asceso e ha spento le luci. L’oggetto in seguito è stato avvistato sull’orizzonte con le  luci accese solo  sulle estremità bagnate. L‘oggetto poi si alzò e fu completamente illuminato prima di immergersi sotto l’orizzonte.
Ad un certo punto le luci si intensificarono e apparvero vicino la nave.

 I nomi degli altri testimoni:

 

Casi australiani nel 1976

Casi australiani nel 1976. Documenti originali Dipartimento della Difesa.

Un elenco relativo a casi australiani nel 1976. In alcuni di questi casi la natura degli oggetti volanti è definita “sconosciuta”.

 25 GENNAIO 1976                         1650 ore                 Burleigh Heads, QLD                        Luce colorata d’oro molto luminosa                               causa sconosciuta

 25 APRILE 1976                             1645 ore                      Kidman park, SA       Oggetto luminoso giallo si muove lentamente. Visto per circa 3 minuti prima di scomparire dietro gli alberi.

 23 settembre 1976                   2358 ore                         Oakey, QLD             luce colorata d’argento di forma ovale in movimento a grande velocità      Causa sconosciuta

 

14 ottobre 1976    1420 ore       Berkeley Vale, NSW            Oggetto rosso luminoso circolare si muove lentamente                                       causa sconosciuta
16 dicembre 1976    0255 ore      Kalgoorlie,  WA          oggetto bianco di forma simile a un pallone da rugby, pulsa muovendosi molto rapidamente      non determinato, in attesa di ulteriori informazioni

osservatorioAVVISTAMENTO UFO

In allegato una copia della segnalazione di un membro del personale di osservazione meteorologica localizzato a Kalgoorlie stima del suo avvistamento di un oggetto volante non identificato, e relative comunicazioni telefoniche.

il Direttore Regionale

osservatorio 2

CENTRO METEOROLOGICO

Il primo avvistamento è stato a 1.225 WST il 16.12.76.
L’oggetto è passato da N.E. a S.W. passando a sud dall’alta posizione . Era di colore bianco, incandescente e sfocato e alle estremità emetteva lievi pulsazioni. La forma era di un pallone da rugby e le dimensioni circa la metà di un pezzo da 5 cent  se teniamo la lunghezza braccia. L’oggetto ha toccato  10 o 12 secondi in tutta la sua traiettoria. Quando era a circa 50 gradi di elevazione a sud-ovest sembrava fermarsi per circa 5 secondi, poi sembrava dissolversi proprio nello stesso punto.

Alle 1,30 Wst ho ricevuto una telefonata dal signor Dave Bower da Scotia Mine vicino a Kalgoorlie, dicendo di avere uno strano oggetto nel cielo che si muoveva forte. Lui mi ha dato la posizione, ma non sono riuscito ad individuarlo in quel momento.

Alle 2.45 WST quando fuori si fanno le 3 del pomeriggio  uno degli oggetti, come descritto a 1225 avvistamento, in un baleno attraversa il cielo da est a ovest. L’ ho perso di vista prima che raggiungesse l’orizzonte occidentale a causa  delle sue dimensioni decrescenti. Tempo di transito di nuovo di soli 12 secondi.

Dopo un’altra chiamata da Scotia, ho fatto un altro tentativo di individuare il loro oggetto dal teodolite e questa volta l’ho trovato a 1630 WST. Questo sembrava circa cinque volte la dimensione di un pallone di 350g che si presenta  a 100 mb. E ‘andato alla deriva lentamente..
osservatorio 3verso ovest. A mio parere, questo avrebbe potuto essere uno di quei palloni sonda di ricerca americani che orbita intorno alla terra molte volte.

Questo è stato deludente per me come per i miei due avvistamenti ad alta velocità non confermati da un altro testimone. Mentre l’oggetto in lento movimento  potrebbe probabilmente essere confermato essere uno di questi palloni sonda di ricerca, non riesco a pensare a nessuna interpretazione per gli avvistamenti ad alta velocità a causa della grande velocità coinvolta. Da un orizzonte all’altro sono circa 80 km tempo impiegato 12 sec = 24 mila km / h

Casi australiani nel 1975

Casi australiani nel 1975. Documenti originali Dipartimento della Difesa.

Un elenco relativo a casi australiani nel 1975. In alcuni di questi casi la natura degli oggetti volanti è definita “sconosciuta”.

1975au

13 gennaio 1975 1009 ore Brisbane, QLD grande palla di fuoco, lascia segno  su erba e ghiaia Causa sconosciuta
analisi del residuo effettuata dall’università del Queensland.
24 gennaio 1975 1100 ore Willeton, WA luce gialla brillante segue una macchina causa sconosciuta

1 febbraio 1975 930 ore kellyville, NSW luce blue/gialla in lento movimento cambia colore dal rosso al bianco.  Segni trovati sul terreno del luogo.
Causa del fenomeno aereo sconosciuta. Possibile aereo. I segni sul terreno non sono associati all’avvistamento sono fatti da macchine agricole.

 

31 maggio  1975 1530 ore Ashton, SA Corpo blue/verde  con un fascio di luce bianca che si estende al suolo
Causa sconosciuta, possibile elicottero

30 agosto 1975 1233 ore 115km   Dast of Nackay Tre luci bianche in formazione
causa sconosciuta

Sono stato il copilota di un Neptune in transito lungo la costa del Queensland il 30 agosto 75. Condizioni climatiche con nuvole sparse e rovesci di pioggia occasionali. A 1233z il Capitano, FLTLT Ware, ha attirato la mia attenzione su un gruppo di luci. Esse sono state prontamente identificate e risultavano tre luci raggruppate, come mostrato nella figura seguente. Le luci sembravano avere la dimensione di uno dei pianeti, come Venere, ma non la stessa brillantezza.

Erano luci bianche / gialle e brillavano costantemente. Sono apparse a livello con l’aereo e in movimento su un percorso di 080 ° (circa) con una velocità angolare elevata . Un diagramma del loro movimento apparente è contenuto nella parte inferiore della pagina.

Il capitano ha iniziato a svoltare a sinistra credendo che una collisione in volo fosse imminente. Le luci sono passate lungo la parte inferiore a destra del velivolo. Quando le luci si avvicinarono a 2 ore posizione relativa al velivolo sono scomparse come penso esse sono passate all’infuori o volate dentro una nube molto pesante . Le luci hanno cambiato posizione gradualmente fino alla  posizione seguente, quando sono scomparse. La durata di osservazione è stata di circa 10-15 secondi.

Il 30 agosto 1975 sono stato il capitano di un aereo Neptune che stava tornando a Townsville dal largo del mare. Le condizioni climatiche al momento erano cielo chiaro al di sopra e qualche nuvola (EU / SC) sottostante. L’aereo stava occasionalmente passando  attraverso le cime della EU / SC. Ero nel posto di pilotaggio a sinistra.
2.          A 301233z, direzione aerea 290 °M posizione  20368 15110E , ho visto tre luci bianche, due sullo stesso piano orizzontale, e una posizionata a metà strada nel mezzo e sopra il livello (vedi Fig. 1).

Le luci avevano circa
la stessa intensità come in media delle stelle, e si muovevano orizzontalmente appena sopra l’orizzonte (l’orizzonte era visibile così il limite orizzontale di stelle visibili).
3.          Quando appena avvistate le luci sembravano essere all’altezza velivolo, 12.30 rispetto al velivolo e in movimento da sinistra a destra. La mia prima reazione è stata di esclamare “guarda” e il  copilota ha immediatamente confermato l’avvistamento.
4.         Le luci continuavano a muoversi a destra del velivolo, e a chiudere l’aereo. A quel punto ho virato a sinistra e iniziato a salire così le luci sono passate sotto lungo il lato destro del velivolo. Le luci sembravano scomparire dentro una nuvola  attraverso la cabina di guida.
5.         La mia valutazione del movimento dell’oggetto era
a. Nel piano orizzontale, e
b. inizialmente ad una velocità angolare di 20 gradi al secondo  accellerando mentre passavano sotto lungo il lato destro del velivolo.

Qui di seguito vedete la rappresentazione fatta dal capitano per descrivere l’accaduto (tratto dal modulo da compilare):

 

Casi australiani dal 1973 al 1974

1973 pag3

 18 Marzo 1973      630 ore    Mascot, NSW        Oggetto grigio argentato viaggia nel cielo ad alta velocità da ENE  a NW

 

1973 file8

 Approssimativamente 4 Maggio 1973 approssimativamente 1730 ore    Bowen, Qld       Luce brillante nel cielo ad ovest, elevazione 45°

 

1973 pag12

 30 giugno 1973            1940 ore                    Mornington, Vic                     Luce bianca crescente nel cielo con suono lungo, acuto e tremolante

 

1974au

14 gennaio 1974                                    1120 ore                        Ht   Gambier, SA                   luce, brillante arancione cambia(colore) in oro tenue

1974au2

 23 Febbraio 1974                                 600 ore                         Iffley Station QLD              Luci rosse

 

 

 

 

 

 

 

 

Il rapporto Condon

rapporto condon“In conclusione possiamo affermare che lo studio dei rapporti UFO nei 21 anni precedenti non ha aggiunto nulla alle nostre attuali conoscenze scientifiche. In base a tali considerazioni e ai rapporti disponibili, possiamo concludere che ulteriori studi non possono essere giustificati al fine di un miglioramento delle nostre attuali conoscenze scientifiche.”

rapporto condon 2 rapporto condon 3 rapporto condon 4 L’USAF annuncia la chiusura del Project Blue Book:

blue book 2blue book 3

Indagini ufo australiane in Italia

R.G. Casey è il ministro degli affari esteri australiano il quale scrive a vari ambasciatori australiani nel mondo per dargli il compito di indagare sulla questione ufo nei paesi dove sono accreditati.

Lettera di risposta dell’ambasciatore australiano a Tokio al ministro Casey.

ambasciatorejapan

Personale

Ambasciatore Australiano Tokyo

Caro Sig. Casey,

Grazie per la vostra lettera del 9 novembre in riferimento ai rapporti dall’Italia circa avvistamenti inspiegabili di dischi volanti. Finora non ho saputo niente di particolare interesse su questa materia dagli Americani a Tokyo, ma l’ambasciatore italiano, che è appena ritornato qui dopo una visita di alcune settimane a Roma, mi ha detto che non c’è alcun dubbio che  in Italia diverse regioni del paese sono state visitate da oggetti inspiegabili. Lui ha detto che recentemente una partita di calcio con alcune migliaia di spettatori a Firenze è stata fermata a causa della comparsa dei cosidetti ” dischi volanti” ed è fuori discussione che l’intera folla è stata soggetta ad un’illusione di massa. Sembra che questi oggetti sono stati osservati raggiungere un punto particolare, rimanendo stazionari nell’aria, partire a grande velocità e nuovamente ritornare negli stessi paraggi.  Inoltre, l’Ambasciatore ha detto che tracce di una sostanza, la quale sembrava essere fibra di vetro,  è stata recuperata dall’aria dopo queste apparizioni. Lui non ha mai visto nulla del genere.

Non c’è nessuna comunicazione particolare circa questo problema in Giappone, per quanto ne so, ma devo cogliere qualsiasi opportunità per ottenere ulteriori informazioni.

Cordiali saluti

PERSONALE

Allego copia dell’estratto di una lettera personale spedita a me da Paul McGuire a Roma.  Suona tutto alquanto strano e lui è naturalmente incline ad essere piuttosto scettico-nonostante sembrano esserci alcune prove che una parte degli “oggetti inspiegabili” sono di fatto “inspiegabili” con qualsiasi ipotesi razionale. Questa è giusto un appunto per domandarvi se avete trovato qualsiasi prova o opinione su questa materia tenuta dalle persone responsabili e informate nella vostra regione del mondo.

(Casey)

Lettera di risposta dell’ambasciatore australiano in Italia Paul McGuire al Ministro Casey.

Estratto dalla lettera di Paul McGuire del 27.10.1954.

Io non so cosa siete venuto a sapere dei dischi-volanti. Personalmente, sono nato scettico. Ma se loro hanno una realtà fisica, certamente sono dei fattori psicologici e politici. L’aeronautica qui si occupa di loro e sono riempiti di chiacchere su di loro. Ed entrambi la signora Luce* e il suo addetto dell’Aeronautica professano di prenderli seriamente.  Lei ha parlato di loro qui Martedì a pranzo. Martedì sera ad una cenetta data per il  compleanno dall’ Addetto dell’Aeronautica, mi sedetti accanto a lei, lei accanto a lui. Loro hanno continuato solo per due ore. Tre o quattro Italiani (Ministero degli esteri e Servizi) avevano gli occhi spalancati.

Cassady, l’Addetto dell’Aeronautica, dice apertamente che gli avvistamenti sono in costante aumento e sono fino a 50 “inspiegabili” alla settimana. I rapporti sono sufficientemente consistenti per stabilire il tipo di forma simile ad un  sigaro o  alla forma di un sigaro tagliato,   lungo circa 70 metri. Loro lo hanno registrato con vari strumenti, sufficienti a dimostrare un oggetto fisico: vale a dire per eliminare l’ipotesi che sono tutti effetti di pertubazioni atmosferiche, o simili. Lui ha detto che  due autorevoli Generali dell’U.S. Air Forces hanno incontrato un disco in volo. La sig.ra Luce ha menzionato un terzo Generale. Lei ha detto che suo cognato ne ha visto attentamente uno mentre camminava nel New England , ” e non è stato più lo stesso uomo da allora”, comunque lui rifiuta di parlarne per la pubblicazione.

Henry Luce ha tenuto una conferenza dei suoi editori ultimamente per decidere se dovrebbero fare uno sforzo per colpire al vertice tutta la faccenda. La sua gente ha detto, ” e come  diavolo pensi di poterlo fare? Ci sono troppe testimonianze.”

Entrambi la sig.ra Luce e Cassady  dicono che qualsiasi cosa è non appartiene agli U.S.A., e che nessuno scienziato finora ha prodotto il noto fenomeno o ha potuto spiegarlo.

Come ho già detto, sono nato scettico e arrivo alla credenza solo con (spero)sistemi razionali.  Io sono abbastanza incompetente per giudicare gli aspetti tecnici esposti da Cassady. Così congedo la questione dell’esistenza dei dischi-volanti.

Ma non possiamo politicalmente ignorare il fatto che la sig.ra Luce e il suo Addetto stanno parlando di loro.

La sig.ra Luce e Cassady  possono avere alcuni motivi politici per mentire. Dubito di questo. Loro possono essere ingannati o fuorviati o fantasiosi (questo è molto più probabile). Ma, qualsiasi sia la causa, il fatto è che loro stanno parlando dei dischi qui come una realtà affermata o vicina ad essere dimostrata.

Posso osare di suggerire che in altri posti potrebbe essere chiesto se gli Americani altrove ne stanno parlando in questo modo.

 * Clare Boothe Luce, nata Ann Boothe (New York, 10 marzo 1903 – Washington, 9 ottobre 1987), è stata una giornalista, scrittrice, attrice, politica, sceneggiatrice e ambasciatrice statunitense. Dal 1953 al 1956 fu nominata dal Presidente Dwight Eisenhower ambasciatrice statunitense in Italia.

 

Risposta del ministro Casey a Mcguire.

Solo una nota per ringraziarvi per la Vostra lettera del 27 Ottobre. Io sto inviando l’estratto della Vostra lettera in relazione agli “oggetti inspiegabili” ai capi di una serie di missioni, sotto copertura personale, per scoprire qualsiasi prova o opinioni espresse dalle persone responsabili e informate su questa materia nei paesi dove sono accreditati. Ho scritto a Officer (Parigi), McClure Smith (Cairo), Copland (Canada), Crocker (Nuova Delhi), Mcintyre (London) e Walker (Tokyo) al fine di ottenere una diffusione geografica.

Ho letto uno o due libri su questa materia e  le dichiarazioni ufficiali dell’U.S.A.F. che sono ovviamente molto attentamente formulate. Come voi io sono scettico per natura ma sembra esserci una parte degli “avvistamenti” che non sono spiegabili con ipotesi razionali.  Le farò sapere se qualcosa di interessante è venuto fuori dalle indagini che ho fatto.

Risponderò alle altre principali questioni nella Vostra lettera più presto che posso.

Frettolosamente, con i migliori auguri

Cordiali saluti

(R. G. Casey)


Sua Eccellenza  Sig. Paul McGuire, C.B.E.,
Ministro Australiano per l’Italia,
Roma