Speciale Vimana

30,90

Esaurito

Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

Speciale Vimana

Vimana gli UFO dell’ antichità

Extraterrestri nell’ India protostorica?

Gli antichi testi sacri indiani parlano anche dei Vimana, misteriosi oggetti volanti in grado di volare nell’aria, nello spazio e di immergersi nell’acqua. Nessuno ha mai trovato prove fisiche della loro esistenza, nessuno prima di Roberto Pinotti, che riassume in questo libro i frutti delle sue ricerche. La questione degli UFO e la sua chiave di lettura tecnologica ed extraterrestre sottintendono la prospettiva che le presenze all’origine di tali presunte visite dallo spazio si siano manifestate anche nel passato, prossimo e anche remoto. La questione degli antichi astronauti divulgata da autori come Peter Kolosimo, Erich Von Daeniken, Zecharia Sitchin e Mauro Biglino con le varie problematiche della “paleoastronautica” appassiona da tempo i cultori dell’insolito ma anche un notevole e crescente strato di pubblico. Quello che vi accingete a leggere è un testo antologico specificamente dedicato al tema dei “Vimana”, i mitici – ma neanche poi troppo, visto che sono anche menzionati in opere storiche – veicoli aerei dell’India protostorica assimilabili agli odierni UFO. Lo scopo di questo volume è presentare una panoramica antologica seria, onesta, veritiera e sufficientemente completa e riassuntiva al lettore desideroso di approfondire, evitando così che egli possa essere facile preda di informazioni superficiali, inesatte, sensazionalistiche e ingannevoli.

Titolo: Vimana gli UFO dell’ antichità
Autore: Roberto Pinotti
Tipologia: BN
Pagine: 240
Edizioni: UNO Editori

+

2000 a.C.: Distruzione Atomica

a cura Roberto Pinotti

Nel 1979 l’anglo-indiano William David Davenport, in collaborazione col giornalista italiano Ettore Vincenti, realizzò questo libro che affrontava specificamente la protostoria indo-ariana alla luce di quella che oggi è definita la “teoria degli Antichi Astronauti”. Frutto di indagini, ricerche e prospezioni in loco, esso avvalorava la presenza di alta tecnologia di origine non terrestre nell’antica India, e addirittura la distruzione della città di Mohenjo Daro nella Valle dell’Indo a seguito di un bombardamento effettuato dai “vimana”, i mitici “carri celesti” dei Deva, le divinità indù assimilabili ad astronauti alieni. Una potente vampata termica confermata da verifiche in situ avrebbe incenerito l’antica città con effetti simili – ma non identici – a quelli di una esplosione nucleare.

L’anglo-indiano William David Davenport e l’italiano Ettore Vincenti presentavano infatti uno sconvolgente scenario inedito per l’Italia parlando delle ancestrali tradizioni letterarie e storiche indo-ariane sui mitici “Vimana”, i “carri celesti“ dei “divini” Deva, già timidamente divulgate prima da Peter Kolosimo e poi da Roberto Pinotti. L’India antica sarebbe stata al centro di scontri fra mezzi spaziali di origine extraterrestre, e la città di Mohenjo Daro nella valle dell’Indo sarebbe stata bombardata da ordigni termici distruttivi di potenza e caratteristiche analoghe – seppur diverse – a quella degli ordigni termonucleari.

Ma la immatura scomparsa di entrambi gli Autori impedì che la loro indagine venisse approfondita come avrebbe meritato. Antesignano del tema e creatore del termine “paleoastronautica” nell’ambito della “teoria degli Antichi Astronauti”, lo ha fatto nel 1988 Roberto Pinotti, che da ricercatore aerospaziale ha ufficialmente presentato al congresso della Federazione Astronautica Internazionale riunito in India a Bangalore la prima memoria accademica sul tema, recandosi altresì in Pakistan a Mohenjo Daro per verificare in loco l’indagine di Davenport e Vincenti.

Questa riedizione del loro libro del 1979 mira a valorizzare il lavoro originale di entrambi, che autori impreparati hanno indirettamente cercato di fare proprio tentando di appropriarsi di parte del loro materiale, lasciato da Davenport a Pinotti perché lo valorizzasse. Cosa che quest’ultimo – anche mediante il suo recente best seller VIMANA, GLI UFO DELL’ANTICHITA’ con la bella prefazione di Robert Bauval (UNO Editori, Torino) – ha continuato a fare confermandone ulteriormente oggi la validità con questa nuova edizione commentata realizzata dalla Harmakis Edizioni del saggio originale dei due ricercatori, arricchita di doverosi aggiornamenti e approfondimenti che ne onorano la memoria e l’eccezionale apporto pionieristico, lungi dal sensazionalismo e dagli impropri interventi di commentatori improvvisati solo interessati a sfruttarne la memoria.

Titolo: 2000 a.C.: Distruzione Atomica
Autore: William David Davenport, Ettore Vincenti
Tipologia: colore
Pagine: 232
Edizioni: Harmakis Edizioni